Strumento per il supporto decisionale per i quartieri sostenibili

Lo strumento “Quartieri sostenibili” permette di valutare un progetto in base a numerosi criteri di sostenibilità, che coinvolgono la dimensione ambientale, socioculturale ed economica dell’operazione. Per rispondere ai bisogni di crescita delle parti coinvolte, la valutazione e i suoi obiettivi sono adattati volta per volta in funzione alle fasi di progetto, al tipo di investimento e di operazione prevista. Al fine di suscitare la riflessione a lungo termine, lo strumento è strutturato in base alle tappe del ciclo di vita del quartiere.

Le fasi di progetto valutate per il quartiere sono : pianificazione, masterplan, piano di quartiere, realizzazione, utilizzo. Per ciascuna di queste fasi, si possono dunque valutare le dimensioni che entrano in gioco al relativo stadio di processo e metterle in relazione con le fasi precedenti e future. Nel microcosmo del quartiere si riconoscono le seguenti fasi del ciclo di vita: genesi, il momento iniziale di concezione del progetto di quartiere, la realizzazione, tutti gli ambiti legati all’edificazione del quartiere, e l’utilizzo, la fase di vita del quartiere.

Queste due dimensioni temporali del progetto, che sono le fasi di progetto e del ciclo di vita vogliono rispondere in modo mirato al bisogno di valutazione dei pianificatori, mantenendo fisso l’obiettivo della sostenibilità sul lungo periodo. Lo strumento consente di realizzare un’analisi coordinata a diversi livelli, integrando la prospettiva del ciclo di vita, le fasi di progetto e la nozione di equilibrio fra le diverse dimensioni della sostenibilità. Diventa così possibile una valutazione complessiva dell’impatto ambientale, sociale ed economico di un’operazione a qualsiasi stadio di sviluppo del progetto Fig. 1.

La griglia di valutazione è strutturata in diversi campi (o macro-criteri) che includono la dimensione ambientale, socioculturale ed economica di un progetto di quartiere. Ognuno di questi campi porta con sé una relativa serie di criteri, corrispondenti a specifiche caratteristiche valutate in prospettiva qualitativa o quantitativa. La tabella Fig. 2 propone una visione sintetica deiprincipali criteri dello strumento “Quartieri sostenibili”.

La filosofia dello strumento richiama le nozioni di flessibilità e sviluppo che garantiscono il suo progressivo adeguamento al progredire delle conoscenze,esperienze e competenze in materia, nonché al cambiamento delle norme e delle basi giuridiche.